30 luglio 2006

Bianchi Cavalieri delle Stelle

......sembrano sempre più lunghe le notti, il cielo
si colora di rosso e le nubi coprono tragedie immani.
I fratelli ancora combattono nell'ombra di un tempo
che non ha fine e non ha principio, eterno diverbio
di giustizia infinita.
Antichi Gurdiani mai distratti, Bianchi Cavalieri delle Stelle
sempre pronti a percorrere le Vie del Cosmo nel sacrificio
di se stessi ancora si presentano sul campo, mai stanchi
e mai affranti da miserie terrene.
Il Cosmo chiama i suoi figli più prodi e meravigliose stelle
assistono nel silenzio delle galassie al loro accorrere,
testimoni silenziosi e affranti del loro sacrificio.
Molte volte il Tempio è stato distrutto, ma i Cavalieri che
lo servono non necessitano di pietre per riconoscerlo, lo
portano inciso nel cuore e nessun nemico potrà mai
distruggerlo, mai si placa l'ingordigia di chi vuol prevalere
sull'essenza d'altri e i Bianchi Cavalieri sono ancora sugli
spalti della prima fila a proteggere chi nemmeno si avvede
del loro esistere, in un corpo han conosciuto il prezzo del
tradimento ma nessuno potrà spegnere la loro essenza
al servizio del Tempio, fatelli nella Luce e fratelli nel nemico,
resteranno fermi al loro posto e non importa se il prezzo
sarà ancora di quella vita o di quel corpo, non cederanno.
Il contenzioso si sposta nel tempo e nello spazio senza
perdere il suo aspetto di lotta per l'evoluzione dove non
non è permesso che il cammino di una razza sia il frutto
indotto della morte di un'altra, tutto è in cammino e tutto
è in evoluzione, ognuno segue il suo ciclo e il suo tempo,
dove silenziosi guardiani ossservano che tutto si svolga
nel Giusto del Disegno Divino ..........

eleon

. . .

2 commenti:

magicalpresence ha detto...

Ciao! E grazie per la tua visita... è bello ritrovarsi ;-)

eleon ha detto...

grazie a te, visto che girovaghiamo un po' per l'universo....non è poi così grande